logo hellaslive

Finale, Hellas Verona-Lecce 2-2

di Hellas Live

Pubblicato il : 27 Novembre 2023 - 20:24

Traduci questa notizia :

I gialloblù tornano a muovere la classifica dopo cinque sconfitte consecutive in campionato. Con fatica. Meglio però guardare il bicchiere mezzo pieno, anche se il gioco ha lasciato comunque a desiderare. Questa sera era troppo importante andare a punti. 

Al Bentegodi i gialloblù hanno ospitato i salentini di D’Aversa, presentandosi con la tredicesima formazione in altrettante giornate. Baroni, davanti a più di sedicimila spettatori, opta al 4-2-3-1 con Montipó, Tchatchoua, Hien, Amione, Terracciano; Folorunsho, Duda; Mbolula, Suslov, Ngonge; Djuric. 


CRONACA 


- PRIMO TEMPO - 


3’ ammonito Duda 

5’ ammonito Dorgu 

6’ sinistro centrale di Ngonge, chiude in qualche modo Falcone. Calcio d’angolo  

12’ esterno della rete per Sansone dopo una giocata personale 

18’ da posizione centrale, indisturbato, destro da dimenticare per Folorunsho

26’ sinistro potente ma centrale di Oudin, coi piedi Montipó chiude in corner 

27’ destro di Sansone alto sopra la traversa 

28’ diagonale a lato di poco di Banda 

30’ *0-1* gli ospiti si portano in vantaggio grazie alla rete di Oudin, complice l’errore di Hien, palo-gol che non dà scampo a Montipó

34’ Banda sbaglia il raddoppio a tu per tu con Montipó 

41’ GOL!!! *1-1* i gialloblù trovano il pareggio grazie al diagonale vincente di Ngonge che trafigge Falcone. Terzo gol per il belga che si conferma il capocannoniere della squadra di Baroni

45’ colpo di testa debole e centrale di Djuric 

45’ il primo tempo termina in parità. 


- SECONDO TEMPO -

4’ Tchaatchoua mette in mezzo ma non c’è nessuno in maglia gialloblù 

9’ colpo di testa sul fondo di Mboula su invito da destra di Ngonge 

11’ punizione di Ngonge, volata plastica di Falcone che chiude in corner 

16’ primo cambio per i gialloblù, Lazovic al posto di Mboula 

17’ Suslov per Lazovic, esterno del serbo ma in area salentina non c’è nessuno

18’ gran destro in diagonale di Duda da fuori area dove si supera Falcone 

19’ angolo di Suslov, ma il colpo di testa di Ngonge non trova la porta. Sull’azione seguente, conclusione al volo dello slovacco alta

24’ *1-2 * gli ospiti tornano in vantaggio grazie all’azione personale sulla destra di Gonzalez che si chiude con la deviazione di Lazovic ed il pallone che finisce alla spalla di Montipó

26’ colpo di testa centrale di Amione 

27’ rovesciata di Ngonge sul fondo 

30’ sinistro in diagonale di Gonzalez sul fondo 

30’ secondo cambio per i gialloblù, Bonazzoli al posto di Suslov. Hellas Verona col 4-4-2

33’ GOL!!! *2-2* i gialloblù trovano il pareggio grazie al cross da destra di Terracciano ed il colpo di testa vincente di Djuric. Secondo gol in campionato per l’attaccante veronese

37’ doppio intervento miracoloso di Falcone prima su Ngonge e poi su Duda 

38’ ancora protagonista il portiere ospite su Lazovic 

42’ punizione di Duda, sponda di testa di Djuric ma sul secondo palo non ci arriva Bonazzoli 

45’ sono 4’ minuti di recupero 

46’ terzo cambio per i gialloblù, Coppola al posto di Amione 

49’ colpo di testa centrale di Baschirotto, blocca Montipó 

49’ termina 2-2 al Bentegodi.
Cosa ne pensi?
0
0
0
0
2

Non perderti neanche una notizia!

Iscriviti al canale telegram
Kleos
Teapiu
Alleanza
Playts
Strillone
Idealbet
sec
CarusiHr
Pizzeria dal Butel
Yard Restaurant
riot
ch service
Kiosko Alby
Mondial Focus
Dalle Crode
Extreme printing
Acme
Mistral
Sinergy
Manferdini
Sanifim
Idraulica Professionale
Futura
All Right Riserva
Studio Testi
Relais

18 Commenti

  1. Frankie46

    Stavolta l’Hellas ce l’ha messa tutta, secondo me, ma ha trovato davanti un grande portiere. Con questo spirito ci salviamo.

  2. Tony

    Per come si era messa meglio non perdere , punto che fa morale e interrompe la striscia di sconfitte.
    Io non la vedrei così negativa , abbiamo pure rischiato di vincerla alla fine.

  3. Beppy

    Se non puoi vincerla almeno non hai perso.
    Loro primo tempo meglio, noi nella ripresa abbiamo dato tutto.
    Pareggio giusto con qualche rimpianto

  4. Bastian Contrario

    Con la classifica che abbiamo, in casa, con una diretta concorrente e non vinci significa che non si va da nessuna parte! E secondo voi setti mándelo via baroni chel ghe da 1 milion par tor n’altro e cavarse i schei dala boca savendo che te ve sa in B? Pensighe un atimo…

Commenta