Presentazione ufficiale a Peschiera per il nuovo difensore dell’Hellas Verona, Frederik Sorensen.

– Il mio arrivo a Verona? Setti mi ha voluto tre anni fa al Bologna e ora mi ha chiamato all’Hellas, una nuova avventura che voglio sfruttare. Il gruppo? È molto unito, ho trovato un bell’ambiente e con i nuovi compagni mi trovo davvero bene. Il mio ruolo? Mi vedo bene come difensore centrale, ma se c’é bisogno anche a destra posso dare il mio contributo. Dipenderà da ciò che mi chiederà il mister. Elkjaer un esempio? É presentatore della Champions in Danimarca, é molto conosciuto nel nostro paese, é una brava persona. Anche Laursen ha lasciato ottimi ricordi in gialloblù e spero di fare anch’io bene con questa maglia. Obiettivi? Prima di tutto la salvezza. Cosa non ha funzionato l’anno scorso a Bologna? Il passato é passato, é stata un’annata storta. Sono contento di aver ritrovato Lazaros ed entrambi guardiamo al nostro presente all’Hellas. Concorrenza con Martic? Parliamo e ci siamo conosciuti, é una persona molto simpatica e non parlerei di vera concorrenza, ma mi impegnerò al massimo per poter dare il mio contributo. Giocare con giocatori d’esperienza come Marquez? Ci danno molto, dobbiamo solo imparare da loro, soprattutto per noi giovani. Andare oltre la salvezza? Ci sono tante squadre allo stesso livello e dobbiamo arrivare il prima possibile alla salvezza, poi si vedrà. L’esperienza con Del Neri? È stato un bel periodo. All’inizio mi sono trovato un po’ spaesato essendo arrivato in una realtà così importante come la Juve, ma mi é servito molto. Gli ultimi giorni di mercato? Ho rischiato di andare al Leeds, ma poi l’affare é saltato e sono arrivato qui al Verona e sono contento di poter vestire questi colori. Come ho vissuto l’anno scorso l’incontro al Dall’Ara contro il Verona? É stato difficile, perché sono stati davvero forti e non conoscevamo la maggior parte di loro. Mi hanno sorpreso molto Iturbe, la sua velocità, e Jorginho che ha pure segnato. Se essendo danese sento la responsabilità? Certamente, pensando a Elkjaer, dovrò far bene per forza. Il sostegno del pubblico? Mi ha colpito molto la loro presenza in massa a Bergamo, senz’altro saranno una motivazione in più per noi per tutto il campionato. Il mio futuro? É presto per parlarne, ma mi piacerebbe molto poter trovare la mia fortuna qui e di essere riscattato dalla società scaligera. Ma adesso è troppo presto per parlarne -.