Nel mirino del club gialloblù, c’è anche Mattia Valoti, figlio di Aladino, direttore sportivo dell’Albinoleffe ed ex calciatore gialloblù dal 1994 al 1996.

Sul giovane Mattia Valoti, riscattato dal club con sede a Zanica per 400mila euro durante il periodo delle comproprietà, c’è grande interesse. Ad oggi come raccontato dal suo agente, Fulvio Frangiamone, a HELLAS LIVE – c’è grande interesse per il giocatore, sia dalla serie A, che da campionati esteri (Bundesliga, ndr) -.

Fra i club interessati del massimo torneo nazionale c’è anche il Verona di Sogliano, consapevole delle grandi qualità in dote al figlio d’arte del dirigente lombardo.

I rapporti tra Hellas Verona ed Albinoleffe sono più che ottimi. Già da tempo infatti Sogliano e Valoti lavorano fianco a fianco in sede di mercato. Cocco, Laner e Calvano, sono le ultime operazioni di mercato condotte assieme dagli esperti dirigenti delle due società.

Chissà che presto, dopo le questioni primarie di casa Hellas Verona (cessioni di Iturbe e Romulo, ndr), i due dirigenti non si trovino nuovamente a trattare, ma stavolta per un grande prospetto per il futuro. Foto: sky.it