Le dichiarazioni del tecnico dell’Hellas Verona FC, Andrea Mandorlini, alla vigilia della trasferta di Napoli.

– La partita di domani al San Paolo? Al di là del loro momento, il Napoli è una squadra di grande valore. Benitez ha tutti gli uomini a disposizione ed in attacco possono fare molto male. Noi dobbiamo guardare a casa nostra e credo d’aver preparato bene la gara di domani. Dovremo fare la partita senza commettere errori perché con queste grandi squadre paghi ogni distrazione. La partita col Milan? Abbiamo pagato degli errori individuali. Cambi in vista? Dobbiamo giocare alcune partite e ci sarà spazio per tutti. Marquez? Sta giocando bene, gli errori ci possono stare. Ha contribuito a dare personalità alla squadra e per noi è determinante. La riapertura della Curva? Non siamo più soli contro tutti perché molti hanno sposato e appoggiato la nostra causa. Nico Lopez come Iturbe? È giovane, ci vuole tempo, ma sta entrando bene nel gruppo. Siamo molto contenti per il suo primo gol e sono sicuro che farà un grande percorso come Juan Manuel. Trasferta vietata? Credo sia una sconfitta per il calcio italiano e lo stesso vale per la tessera del tifoso. Spero che la squadra non debba pagare questa privazione. Jorginho? Ci vuole tempo per integrarsi in un nuovo gruppo, ma il valore del giocatore è enorme, sia dal punto di vista caratteriale che tecnico. L’ho consigliato anche ad Antonio Conte quando è venuto a trovarci. Come gestire i giovani talenti? Citando Trapattoni "Vanno gustati piano piano come i ghiaccioli" (ride ndr). Con Jorginho è stato facile perché è un bravo ragazzo e di qualità. Campanharo? Gli faccio i complimenti per quello che sta dimostrando. A volte vuole strafare e lo capisco, ma le sue qualità non si discutono.
Il 3-5-2? Dobbiamo ancora scoprire tutte le nostre potenzialità, ma sono frenato dallo stop di Rodriguez anche se abbiamo recuperato Gonzalez. Vedremo. Convocati? Lazaros si è allenato oggi con noi e nel pomeriggio è andato a giocare con la Primavera. Benitez abbandonato dalla squadra? Non saprei, a me non è mai successo (ride ndr). Scherzi a parte, nel calcio dovrebbe esserci un po’ più di equilibrio, specialmente nei giudizi. Difficoltà a centrocampo? Non parlerei di difficoltà perché abbiamo comunque cinque giocatori a disposizione. Dispiace molto non poter avere con noi Sala. Titolare? Ultimamente non ha portato molto bene darvi dei nomi (ride ndr) -.

Tra poco su HELLAS LIVE la conferenza stampa del tecnico gialloblù.