Strada in salita per Bosnia, Islanda e Serbia, ma una tra Georgia, Bielorussia, Macedonia del Nord e Kosovo potrà festeggiare la prima, storica, qualificazione agli Europei. È questo l’esito del sorteggio dei playoff. Grazie alla nuova formula, che non tiene conto dei risultati nei gironi di qualificazione, ma del rendimento delle nazionali nella Nations League, ci sarà spazio per almeno una sorpresa, mentre le big saranno costrette e sfidarsi tra di loro. Semifinali (secche) in programma il 26 marzo, finali (secche) 5 giorni più tardi (31/3).

LEGA A— Essendo rimasta in questa categoria soltanto l’Islanda tra le squadre non qualificate attraverso il percorso conclusosi martedì scorso, sono state inserite nel sorteggio tre squadre “ripescate” dalla Lega C. Le gare che assegneranno un posto a Euro 2020 saranno Islanda-Romania e Bulgaria-Ungheria (la vincente di quest’ultima avrà il vantaggio di giocare in casa l’atto finale).

LEGA B— In questo tabellone era finita la delusa del girone dell’Italia, la Bosnia, che può comunque sorridere per la buona sorte. Dzeko e compagni trovano sul proprio percorso Irlanda del Nord in semifinale e la vincente di Slovacchia-Irlanda, con la possibilità di giocare entrambe le gare in casa.

LEGA C— Le restanti squadre della terza serie della Nations League sono state così accoppiate: Scozia-Israele e Norvegia-Serbia. A giocare in casa la finale sarà la vincente di quest’ultima sfida.

LEGA D— Sogni possibili per le quattro squadre dell’ultima serie della Nations League. Le semifinali dei playoff vedranno due “derby”: Georgia-Bielorussia e Macedonia del Nord-Kosovo. Finale in casa della vincente della prima sfida. A Euro 2020, c’è spazio per tutti… Fonte: gazzetta.it