Mille vittorie, mille sconfitte. Gioie e dolori, lo Scudetto e la Serie C. Ma, dal tuo microfono giallo e blu, la passione era sempre la stessa. La stessa dei ragazzi con le sciarpe che cantano per l’Hellas, fino all’ultimo. Sei nella nostra storia.

Riposa in pace, Roberto