“Ho percepito molto di Verona ieri. È stato davvero emozionante, mi sono quasi commosso alla Basilica di San Zeno. È stato tristemente bello il funerale di Roberto Puliero. Che Verona ritroviamo dopo la sosta? Stiamo bene e vogliamo ripartire dalle buone prestazioni offerte nella prima parte del campionato. Come sono tornati i nazionali? Amrabat ha sempre giocato, ma sta bene, come Rrahmani. Ad Adjapong gli è servito molto giocare con l’Under 21, l’ho ritrovato carico. Di Carmine? Non doveva convincermi di nulla. Ho grande stima in lui e sono convinto delle sue potenzialità – ha dichiarato Juric alla vigilia di Hellas Verona-Fiorentina – La squadra di Montella? Giocano un bel calcio, piacevole da vedere. Hanno sempre fatto bene, a parte l’ultimo passo falso contro il Cagliari. Novità in difesa? Ci sto pensando. Di sicuro non saranno della partita sia Kumbulla che Veloso. Salcedo in coppia con Di Carmine? Può essere. Il ragazzo forse rende anche meglio con un altro attaccante”.