Dall’esordio in Serie A con la sua Fiorentina, datato 25 ottobre 2006 a Torino in casa dei granata, al primo gol nel massimo campionato italiano, proprio contro la squadra del cuore, in un Bentegodi tirato a festa per rendere omaggio a Roberto Puliero. Tutto passa da Firenze per Samuel Di Carmine. La sua città gli ha regalato prima l’esordio e poi l’emozione di festeggiare la prima rete in Serie A, proprio sotto la Curva Sud, a coronamento di un’azione magistrale, quasi da Play Station, dei gialloblù di Juric. E proprio dopo il chiarimento con l’allenatore dell’Hellas Verona, Di Carmine ha ritrovato finalmente la via del gol. Linfa vitale per un attaccante. Un giocatore su cui Juric fa molto affidamento per raggiungere l’obiettivo stagionale della società di Maurizio Setti