Quarta amichevole per l’Hellas Verona di Di Francesco. Questo pomeriggio, a porte chiuse al centro sportivo lacustre, sfida contro il Modena di Tesser. L’allenatore gialloblù si è presentato col 3-4-3 composto da Pandur, Casale, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Hongla, Veloso, Lazovic; Cancellieri, Kalinic, Zaccagni.

Debutto per la terza maglia della stagione 2021/22.

Al 5’ calcio d’angolo di Veloso, pallone a Gunter ma la difesa emiliana spazza. Passa un minuto ed i gialloblù si portano in vantaggio con Lazovic, direttamente su punizione, destro che supera Gagno. All’8’ fraseggio tra Cancellieri e Faraoni, l’ex Roma si libera del diretto avversario ma il suo sinistro a giro termina sul fondo. Quattro minuti dopo, ottima verticalizzazione di Zaccagni per Lazovic, tiro-cross che viene però bloccato dal portiere ospite. Per più di dieci minuti, la connessione non ha permesso al pubblico di fede gialloblù di seguire il regolare svolgimento dell’amichevole, problema per fortuna risolto al 29’ quando il segnale è tornato. Al 31’ Barak al posto di Hongla, col ceco che si posiziona al centro del campo in coppia con Veloso. Due minuti dopo prima Faraoni e poi Lazovic mettono in mezzo ma non c’è nessuno in maglia verde, col Modena che allontana la minaccia. Ancora pericolosi Lazovic e Zaccagni sulla sinistra al 35’, col cross basso del trequartista che trova però pronto il portiere ospite in uscita. Cross d’esterno di Lazovic al 38’, ma Gagno in uscita alta chiude. Modena che trova però il pareggio un minuto dopo (prima rete subita nel pre-campionato dalla squadra di Di Francesco, ndr): cross da sinistra e colpo di testa in area, indisturbato, di Minesso che manda il pallone sul secondo palo, dove non ci arriva Pandur. Primo tempo che si chiude col tentativo di Cancellieri, su invito di Zaccagni, chiuso centralmente dal portiere del Modena.