Il ritiro di Primiero si chiude con l’amichevole, la terza stagionale, contro la Virtus Verona, gialloblù di Di Francesco che si presentano col 3-4-3 Pandur, Lovato, Magnani, Ceccherini; Faraoni, Hongla, Veloso, Lazovic; Cancellieri, Kalinic, Zaccagni.

Indisponibili Bragantini, Cetin, Lasagna Montipó e Ruegg.

Davanti a 160 spettatori ed alla presenza di Setti, D’Amico e Longo, è Danti al 4’, su punizione, a calciare di poco a lato alla destra di Pandur. Sinistro di Cancellieri all’11’ sull’esterno della rete e subito dopo, botta di Hongla dal limite dell’area, con Sibi che smanaccia in calcio d’angolo. Al 17’ Cancellieri per Kalinic, sovrapposizione di Faraoni ma l’esterno viene anticipato dal portiere. Dieci minuti dopo, ammonito Lovato. Al 33’ cross da sinistra di Lazovic, con Faraoni che di testa non ci arriva sul secondo palo. Vesentini, di testa al 36’, manda alto il pallone, come Kalinic al 43’ su invito di Faraoni. Gialloblù troppo macchinosi.

Nel secondo tempo, Hellas Verona in campo con (3-4-3) Berardi, Casale, Gunter, Dawidowicz; Faraoni, Tameze, Hongla, Lazovic; Cancellieri, Kalinic, Zaccagni.

Rovesciata al 6’ di Kalinic, centrale, bloccata da Sibi e colpo di testa sei muniti dopo di Dawidowicz che obbliga il portiere a chiudere in angolo. Al 20’ Stepinski e Bessa per Kalinic e Zaccagni, mentre al 26’ Ragusa prende il posto di Cancellieri. Due minuti dopo, Ragusa trova Stepinski indisturbato in area ma il colpo di testa del polacco si perde sul fondo, da comoda posizione. Al 29’ Faraoni e Lazovic per Amione e Coppola. Casale guadagna il fondo a destra, mette in mezzo ma Mazzolo chiude in corner. Turra sostituisce Hongla ed al 43’, Terracciano rileva Casale. Amichevole che termina a reti inviolate.