“Con lui c’era un rapporto di stima, ogni tanto veniva a trovarmi a casa. Mia moglie Rosanna mi ha ricordato che anni fa ci diede una mano a riordinare le stanze, c’erano dei lavori da completare ci ha aiutato. Era una persona di grande valore, sempre cordiale e disponibile” ha ricordato Osvaldo Bagnoli al Corriere di Verona.