Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Veloso: “Deluso dal mio campionato. Mi piacerebbe molto rimanere a Verona”

“Ho ancora il piacere di andare all’allenamento e di lottare per avere una maglia e giocare a questi livelli. Se mi vedo nell’Hellas dell’anno prossimo? Sì, mi piacerebbe molto. Che dimensione ha raggiunto Ivan Juric? Ha fatto grandi progressi sia come allenatore, sia come persona. È partito dal basso, come vice e poi a Mantova, Crotone, Genoa e qui. La speranza è che continui col Verona, visto che si trova bene. Veloso allenatore? È una cosa che mi piacerebbe fare, una volta smesso.
Cosa accade all’Hellas? Non eravamo abituati a perdere tre gare di seguito. Sono stati tre match tutti diversi. Con Milan e Atalanta può starci. A Sassuolo sul 2 a 2 dovevamo far meglio. In questo dobbiamo crescere. Avanti comunque, ora serve reagire. Meno errori da parte di tutti e torneranno i risultati. Obiettivo ottavo posto? Abbiamo fatto un grande girone di andata ma il nostro traguardo resta la salvezza. Alle spalle abbiamo tante squadre con una rosa forte e un altro budget. Dobbiamo giocarci ogni partita al massimo.
Ilic può diventare il Veloso del futuro? Lui ha tanta qualità. Ivan ha tanto potenziale. È giovanissimo ma ha idee chiare. Si ha un buon futuro davanti. Cosa manca al campionato di Veloso? Sono deluso. Mi è mancata la continuità. Non sono riuscito ad essere a disposizione dei miei compagni. Gli infortuni non mi hanno dato tregua, ho perso troppi giorni. Quindi manca qualcosa e spero di rifarmi nelle prossime gare. L’Hellas supererà quota 49? L’anno scorso abbiamo fatto bene e quest’anno siamo sulla strada giusta. Ora dobbiamo veramente tornare a pensare partita per partita. Servirà recuperare il nostro atteggiamento e fare meno errori. Si va a Cagliari e si pensa al Cagliari, non alla Lazio” ha dichiarato a L’Arena, il centrocampista dell’Hellas Verona, Miguel Veloso. 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.