Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Setti: “Vorrei regalare il vaccino ai miei abbonati. Causa Covid-19 persi 12/13 milioni a stagione. Sogno per Verona uno stadio stile Bayern”

“Chi è il presidente più illuminato? De Laurentiis è il più moderno: certe considerazioni sui diritti tv lui le faceva già tre anni fa. Mentre Andrea Agnelli, grazie anche alla presidenza dell’Eca, ha una visione più chiara e completa dei cambiamenti a cui il calcio europeo sta andando incontro. Il ruolo di Agnelli nell’Eca è un valore aggiunto per tutto il nostro sistema calcio. Mi auguro che Cristiano resti in Italia. In caso contrario Agnelli lo saprà sostituire adeguatamente. Quale star vorrei in Serie A? Mbappè o Halland sarebbero il massimo. Quando vedo Agnelli glielo dico (risata). A parte le battute, oltre a CR7 abbiamo Ibra, Lukaku, Lautaro... Speriamo che chi deve finanziare il calcio attraverso i diritti tv non guardi soltanto ai campioni. Quanto ha perso il Verona causa Covid-19? Diciamo 12/13 milioni a stagione. Le cessioni estive ci hanno permesso di mitigare queste perdite, però hanno rallentato il progetto di crescita della nostra azienda. Il nostro top player? È una squadra sensata e in equilibrio dal punto di vista economico. Forse è arrivata l’ora del salary cup. E poi bisogna modernizzare gli stadi. Io ne sogno uno stile Bayern per il Verona. Quando mi aspetto di rivedere i tifosi negli stadi? Il rumore della gente manca tantissimo, a tutti. spero che dopo Pasqua si possa tornare a ragionare sulle 1000 persone a gara. Io ho un’idea: vorrei regalare il vaccino a tutti i miei abbonati. Sarebbe un bello sforzo, però i veronesi lo meriterebbero. Mi sono informato e per il momento non è realizzabile. Ma sono ottimista per il futuro” ha dichiarato a Tuttosport, il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.