Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Primavera, Monza-Hellas Verona 2-4

Nona vittoria consecutiva in campionato per l’Hellas Verona di Nicola Corrent. Anche a Monza, successo in rimonta per i gialloblù. La squadra capitanata da Calabrese sale in classifica a quota 40 punti dopo la 17ª giornata. 

Mercoledì semifinale di Primavera TIM Cup, a Roma, contro la Lazio per gli scaligeri. 


Primi minuti di studio, con il Verona alla ricerca di valide combinazioni offensive come quella che, appena al 1', libera Elvius al limite: la sua conclusione è alta di poco sopra la traversa. Al 7' ci prova anche Terracciano, ancora da fuori, ma Mazza devia in corner. La difesa gialloblù è nel frattempo impegnata a contenere alcuni tentativi del Monza nel creare spazi in avanti con continui cambi di campo. Al quarto d'ora è ancora l'Hellas vicino al gol, con un tiro di Elvius che rischia di diventare assist per Jocic, ma quattro minuti più tardi i padroni di casa sono pericolosi con Vallisa, che non riesce a impattare al meglio un corner pericoloso sul primo palo. Al 27' è il Monza a passare in vantaggio, con un bel mancino dal limite di Pio Loco, 1-0 per i padroni di casa. L'Hellas cerca di reagire subito, sfiorando il pari due minuti più tardi: Jocic, pescato in area, conclude a botta sicura, ma trova una grande risposta di Mazza. I gialloblù si alzano, il Monza cerca di ripartire, ma alla fine, da una trama partita da sinistra, il Verona trova il pareggio: ancora Jocic, questa volta da fuori, finta il tiro con il destro e la accompagna con la suola sul mancino, traiettoria rasoterra a chiudere sul primo palo e 1-1. L'inerzia della gara sembra a favore dell'Hellas, ma al 44' è il Monza a tornare in vantaggio: palla tagliata in profondità per Dalmiglio, che tiene a distanza Fornari e batte Aznar.

Inizia la ripresa e i gialloblù cercano subito di alzarsi. Un primo grande sussulto arriva al 6' con Yeboah che, nel traffico dell'area di rigore, calcia con il mancino sfiorando il palo. L'Hellas fatica a far seguire a questa altre azioni pericolose, ma continua ad amministrare il possesso a fronte di un'avversaria che, nei primi 15', arriva nei paraggi dell'area solo in una manciata di occasioni. Al 23' una serpentina da destra di Bragantini mette in affanno la difesa, con il pallone servito al centro per Yeboah: la sua conclusione è respinta ancora da Mazza. Al 29' finalmente l'attaccante del Verona trova il gol: azione combinata da Bragantini e Pierobon, Elvius entra in area, va sul fondo e scodella sulla linea per Yeboah che di testa fa 2-2. I gialloblù continuano a crederci, impegnando l'estremo difensore di casa al 33' con una bella punizione di Bragantini. È solo il presagio del vantaggio: Bernardi si sgancia a sinistra, penetra in area e mette una palla in mezzo che, Jocic, deve solo spingere dentro per il ribaltamento del risultato, Verona in vantaggio 3-2 al 34' della ripresa. Il Monza prova a reagire, impensierisce l'Hellas con un paio di sortite in avanti, ma gli uomini di Corrent la chiudono a 4' dalla fine: palla in profondità per il velocissimo Bragantini, appoggio dentro per Elvius e 4-2 Verona.

MONZA-HELLAS VERONA 2-4

Marcatori: 27' pt Pio Loco, 39' pt Jocic, 44' pt Dalmiglio, 29' st Yeboah, 34' st Jocic, 41' st Elvius

Monza: Mazza; Vallisa, Falzoni, Pio Loco (dal 26' st Caizza), Cattaneo, Robbiati, De Paoli, Salducco (dal 35' st Prinelli), Dalmiglio (dal 35' st Castaldo), Calabrò (dal 26' st Magli), Faye (dal 20' pt Longo)
A disp.: Ravarelli, Savino, Prinelli, Battistelli, Castaldo, Moracchioli, Riva, Cusati, Donati Sarti. All.: Allegretti

Hellas Verona: Aznar; Fornari (dal 1' st Pierobon), Bernardi, Coppola, Squarzoni (dal 16' st Astrologo), Ilie, Bertini (dal 16' st Bragantini), Terracciano, Yeboah, Jocic (dal 44' st Ferrarese), Elvius. A disp.: Ogliani, Diaby, Bracelli, Calabrese, Agbugui, Turra, Cancellieri, Florio. All.: Corrent. Fonte e foto: hellasverona.it

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.