Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Presidente Genoa, Zangrillo: “I ragazzi adesso credono nella salvezza. L’obiettivo è alla portata”

“Se credo nella salvezza? Sono assolutamente certo che questo sia l'obiettivo da perseguire. L'unità che si vede adesso è stata portata da Blessin o prima c'era e non si vedeva? Prima c'era e non è che non si vedesse, ma non si manifestava. Era come una pentola a pressione a cui nessuno era riuscito a togliere il coperto. Blessin ha scoperchiato questa pentola che era piena di contenuti, di sofferenze e di una serie di cose che probabilmente portava negatività e che comunque non faceva emergere una serie di cose che stiamo vedendo adesso. Adesso stiamo vedendo dei ragazzi che ci credono. Dobbiamo arrivare a Verona, tifosi e squadra, facendo un appello: grande compostezza, rigore, senso di responsabilità che sono propri di una squadra come il Genoa. Dobbiamo insegnare un nuovo stile e una nuova presenza. Siamo 2500, ma credo toccheremo anche i tremila: un'altra prova di forza di una tifoseria unica in Italia. I tifosi del Genoa sono eccezionali, particolari, ed io sono uno di loro. Sono emozionato, contento, ma certamente non stupito. Non dobbiamo mollare, non dobbiamo cavalcare l'entusiasmo in maniera facile, semplice. C'è stata una sosta e deve essere interpretata in maniera intelligente: dovremo essere ancora più carichi come se non ci fosse stata la sosta. Abbiamo un obiettivo preciso, alla portata” ha dichiarato il presidente del Genoa, Alberto Zangrillo. Fonte: buoncalcioatutti.it, foto Instagram

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

1 Commento

Commenta