Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Poesia dedicata a Preben Larsen Elkjaer

Era scritto nel destino
che quel giovane mastino 
diventasse veronese 
pur col sangue ch'è danese.
Questo nordico attaccante
sul simpatico e birbante 
detto fu “Cavallo Pazzo”
e alla Juve fece il mazzo.
In un giorno suo da “Dio”
e allo stadio c'ero anch'io,
si avvertivan sensazioni 
da un drappello di campioni. 
Ecco Preben che s'invola
a segnar con scarpa sola
perché un piede mal si dona 
e la sente a lui impicciona.
Gli fu subito affibbiato 
un nomignolo appropriato 
“Cenerentolo” fu dunque 
allo stadio e un po' ovunque.
La città è un po' birbona
lo vuol sindaco di Verona
e scalzar così il bel Tosi
per volere dei tifosi.
Caro Preben ti ho nel cuore
per quel gesto assaltatore 
e che ha scritto nella storia
quella mitica vittoria.

TalmassonsPietroDavide 
Tuttidirittiriservati14062015

Buon compleanno leggenda gialloblù! 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta