Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Matteo Mascetti: “Avete reso il viaggio di babbo bellissimo e quello della famiglia meno triste. Grazie”

Giornata di mezza estate, le rive calme del fiume, una Curva Sud B/=\G con vecchi leoni e nuove leve da bloccarmi il fiato in gola , tanta gente comune del “ciao” passeggiando per strada, le sciarpe di Hellas e Roma sul suo petto… e poi i tanti suoi amici, avversari e colleghi, di campo e scrivania, mischiati agli amici di famiglia come ad un cenone in casa. E grazie anche a chi non è riuscito ad essere presente fisicamente , ma la cui presenza era palpabile sui banchi di San Giorgio.

Mi piacerebbe RINGRAZIARVI AD UNO AD UNO un giorno perché oggi non avevo la lucidità mentale per i convenevoli e mi scuso se non mi sono accorto di qualcuno , non dicendogli grazie o addirittura non riconoscendolo. Mi sento scemo e mortificato nell’accorgermi di qualcuno soltanto guardando le foto che vedo on line ma, credetemi, ero letteralmente in un frullatore e volevo star solo seduto davanti a babbo.

Però, ora che tutto è finito, ci tengo a ringraziare di cuore la STAMPA Veronese, Romana, Bergamasca e nazionale (tv, carta stampata, web, radio), non tanto per la presenza di oggi o per i meravigliosi ricordi pubblicati, ma per la delicatezza e la discrezione che ci avete riservato in questi anni di malattia, senza mai voler far notizia col suo dolore e rispettando il nostro guscio costruito per proteggere la dignità di babbo da traumi esterni. Ogni confidenza e aggiornamento che ci capitava di scambiarci è rimasto tale, al tavolo di un bar, proprio come succede tra amici che non sanno tradirsi. Grazie.

Il messaggio e la foto Udali pubblicati sui social da Matteo Mascetti, figlio di Emiliano, storica leggenda dell’Hellas Verona.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.