Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Maradona è unico. Voglio portare l’Hellas più in alto

L'attaccante argentino dell'Hellas Verona, Javier Saviola, si racconta ai microfoni di Telenuovo.

- Nella mia carriera sono stato in grandissimi club, dove sono cresciuto tanto e sempre con la voglia di migliorarmi. Ho sempre dato il massimo, quello che sto facendo anche a Verona. Ora sono in una lega molto importante come quella italiana - ha dichiarato - A Verona ho trovato una bella realtà, la squadra è in crescita e per questo posso ritenermi molto felice. Troppe squadre nella mia carriera? Si, può essere. Ma adesso penso solo al Verona. Sono molto contento di quello che sto facendo qui e spero di essere ancora utile come è stato di recente. Voglio, insieme ai miei compagni, portare l'Hellas in una posizione di classifica migliore rispetto a quella attuale. Il trasferimento dal River Plate al Barcellona per 54 miliardi di lire? Non è stato un peso, anzi, ma una motivazione. La cifra che il Barcellona ha stanziato mi ha spinto a rendere di più ed in blaugrana sono riuscito ad esprimermi al meglio -. Maradona a fine '99 dichiarò: Saviola è il mio erede... - È un orgoglio ed una soddisfazione essere paragonati a Maradona, ma non è mai stato un peso per me. Tutti i giovani che hanno un futuro spesso in Argentina vengono accostati a Maradona. Diego per un argentino è qualcosa di più di un semplice calciatore -. 

Questa sera l'intervista andrà in onda al Vighini Show.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta