Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Mandorlini: “Torino squadra bella da battere”

Le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù alla vigilia di Hellas Verona-Torino.

“C'è tanta voglia di vincere nel nostro spogliatoio, il Torino si presenterà al Bentegodi dopo due vittorie consecutive e per questo saranno galvanizzati e desiderosi di continuare la serie positiva. Di fronte però troveranno una squadra che ha lavorato molto bene durante la sosta per farsi trovare pronto a questa sfida. L'assenza di Hallfredsson per noi è importante, ma abbiamo una rosa adeguata per sopperire alla sua assenza. Cosa non ha funzionato a Genova? Con un approccio diverso potevamo portare a casa un altro risultato. Chi recupero? Tutti sono a disposizione. Marquez ci sarà, ha avuto quasi tre giorni per recuperare. Anche Toni e Pazzini ci saranno anche se durante l'ultima settimana, hanno lavorato a singhiozzo. Viviani? Federico è pronto e ha tutti i mezzi per fare un grande esordio dal 1'. Il gioco passerà da lui che è il nostro “cervello“. Formazione? Domani decido, con calma. Che squadra è il Torino? Vivono un momento positivo, sono carichi ed il loro obiettivo è l'Europa League. Una squadra bella da battere. Ventura? Lo ritengo uno dei migliori allenatori in circolazione, dà certezze a squadra e giocatori. Noi domani daremo di tutto e di più per vincere. Cosa rappresenta per me il Toro? A 15 anni mi sono trovato a Torino, un impatto importante arrivando da Ravenna. Ho tanti ricordi che mi legano a quella città. Ma ripeto, sto bene a Verona, ma sarò sempre riconoscente al Torino mi ha fatto diventare uomo. Viviani vs Baselli? Sarà una bella sfida tra due giovani di qualità. Sala? Può e deve crescere, come altri giocatori. Ionita? È recuperato e questa per noi è una cosa molto importante. Romulo? Anche lui migliora di giorno in giorno, lo vedo che scalpita, e per domani sto pensando di ritagliargli uno spazio durante la partita”.


Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta