Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Livorno, assolti 4 tifosi dell’Hellas Verona

Fare il saluto romano allo stadio non è reato. A dirlo la sentenza del tribunale di Livorno che ha assolto quattro tifosi del Verona “colpevoli” di aver fatto il saluto fascista entrando allo stadio Armando Picchi. Nel 2011 i 4 ultrà fecero il gesto all’ingresso dello stadio e per questo furono accusati di manifestazioni esteriori usuali del disciolto partito fascista nell’eseguire il gesto del saluto romano. Nelle motivazioni della sentenza si legge che il gesto non rappresenterebbe nessuna minaccia allo Stato in quanto alle manifestazioni sportive non si fa proselitismo.

La sentenza è stata emessa oltre un mese fa, ora però sono state pubblicate le motivazioni. Il giudice Antonio Perrone ha deciso di assolvere i quattro ultrà dell’Hellas Verona perché il saluto fascista allo stadio rappresenta una provocazione contro la tifoseria rivale, e perché i campi da calcio “non sono i luoghi deputati alla propaganda politica”.  

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta