Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Juric: “Voglio un Hellas ambizioso. In queste dodici giornate l’obiettivo è quello di conquistare il massimo”

“Contro il Sassuolo si sono viste sempre partite molto belle e intense. Con De Zerbi migliorano anno dopo anno, hanno un’idea chiara di calcio, stanno facendo molto bene ma noi vogliamo cercare di fargli del male. Ho tanta stima di Roberto, anche nei momenti bui ha sempre portato avanti la sua idea di calcio. Ha personalità nelle scelte sia in entrata che in uscita in sede di mercato, un ragazzo che cerca sempre di migliorare il materiale che ha a disposizione. Diciamo che siamo due allenatori che hanno le idee chiare. Il Sassuolo da due, tre anni sta dimostrando di stare subito dietro alle grandi. Io sono stracontento a Verona, ma se guardo al futuro voglio che l’Hellas sia ambizioso. Nelle dodici partite che mancano alla chiusura del campionato, vogliamo fare benissimo e conquistare il massimo. Se andrò al Napoli? È troppo presto per parlare di futuro. Il mio unico obiettivo è quello di migliorarci, scendendo sempre in campo con grande concentrazione. Vogliamo raggiungere il prima possibile la salvezza e fare delle belle partite. Il mio nome accostato al club partenopeo? Io leggo poco o niente. Sono concentrato solo sul presente. Un anno di Covid-19? Noi siamo dei grandi privilegiati, ci penso spesso a questo. C’è tanta gente invece che sta passando dei momenti non belli. La mancanza dei tifosi spiace, ma a noi non manca nulla e siamo controllati ogni due giorni. Cosa è successo contro il Milan? È stata una partita che ci deve servire per imparare. Potevamo fare meglio, non siamo stati brillanti ed abbiamo commesso tanti errori specie con quei giocatori che di solito non li commettono. La squadra di Pioli ha fatto meglio di noi e nonostante le grandi assenze del Milan, loro non hanno mostrato alcuna debolezza. Il nostro è stato più un calo tecnico che di testa. Lunedì la sentenza della prima giornata contro la Roma? Per come mi hanno spiegato è tutto chiaro. Ma io sono l’allenatore e penso solo al campo. Dimarco titolare? Devo ancora decidere. Contro il Sassuolo non so quanti cambi farò. Mi fido molto di Federico e di Lazovic, vado un po' sulle sensazioni. L’infermeria? Dopo la sosta penso che avrò tutti a disposizione” ha dichiarato in conferenza stampa l’allenatore dell’Hellas Verona, Ivan Juric. 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.