Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Juric: “Fantastici i 7 punti conquistati nelle ultime tre partite. Bene la classifica, ma non mi fido. Se uno molla un attimo, è morto”

“Abbiamo perso Veloso per un periodo lungo e domani a Bologna non ci sarà anche Ceccherini. Speriamo che Federico torni già dalla settimana prossima ad allenarsi con la squadra. La squadra di Mihajlovic è piena di giovani talenti, hanno tanti giocatori interessanti, mi aspetto una partita con ritmi alti. Il Bologna è difficile da affrontare. Noi siamo andati molto oltre le aspettative, ora qualche giocatore lo abbiamo recuperato ma in mezzo siamo sempre in emergenza. I sette punti conquistati nelle ultime tre partite sono molto importanti, li considero eccezionali, fantastici, ma sappiamo che ci sono ancora margini di miglioramento importanti. Se uno molla un attimo, è morto, quindi dobbiamo stare molto attenti e pensare solo alla prossima partita. Benissimo i punti in classifica, ma non mi fido. Dobbiamo invece continuare così, con grandissima umiltà. Sono molto soddisfatto ma al tempo stesso concentrato sul futuro. Non dobbiamo mai perdere di vista il nostro obiettivo. Quanto è stato importante per Kalinic ritrovare la via del gol e quanto è cresciuto Tameze? Per un attaccante è importante fare gol, Nikola ci fa giocare bene in tanti momenti della partita, speriamo che continui così e che migliori ancora. Tameze nelle ultime 3/4 partite ha fatto bene, prima invece non ero soddisfatto. Ora ha più sicurezza e dinamicità in mezzo al campo. Lazovic? Darko ieri si è allenato con noi, può giocare anche dal 1’. Ilic? Non abbiamo alternative. Domani giocherà lui. Contro il Crotone mi è piaciuto, ha fatto passi in avanti. Domani avrà vita dura, ma ci sarà lui in mezzo al campo insieme a Tameze. Cetin? In questo momento altri sono davanti a lui, ma non ho niente contro Mert. Avrà anche lui le sue occasioni. Amione? È un investimento per il futuro. Al momento non è al livello della prima squadra. Potrebbe giocare con la Primavera per crescere, è un 2002 con grande prospettiva” ha dichiarato l’allenatore Ivan Juric alla vigilia di Bologna-Hellas Verona.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.