Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Jordan: “A Verona ho lasciato tanto del mio cuore. Per fermare il Milan, l’Hellas dovrà essere perfetto”

“A Verona ho lasciato tanto del mio cuore. Osvaldo Bagnoli era un leader, lo spogliatoio unito. Eravamo amici, molto più che compagni di squadra. Mi accorsi che c’era la mentalità per fare qualcosa di grande. Raggiungemmo la finale di Coppa Italia, perdendola con la Roma. Un anno dopo seguii a distanza la conquista dello scudetto. Sentivo che ce l’avrebbero fatta - ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport, il doppio ex di Milan-Hellas Verona, Joe Jordan - La Serie A è durissima, un campionato in cui niente è ovvio. Il Verona si è rialzato. È una squadra coraggiosa. Ha delle brave punte, tra cui Kalinic, che se sta bene sa sempre colpire. Occorrerà essere perfetti, non sbagliare mai, perché il Milan è di nuovo grande”. 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta