Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Il tifo al Bentegodi è qualcosa di straordinario

Le dichiarazioni del presidente dell'Hellas Verona, Maurizio Setti, rilasciate durante lo Sponsor Day a Villa dei Cedri.

“La gara con l’Inter? Speriamo di rifarci, me lo auguro, se fossi uno dei miei calciatori vorrei scendere in campo con la giusta cattiveria. Il risultato con il Cesena non è stato giusto, eravamo 3-0 e loro sono riusciti a pareggiare, ma il calcio è anche questo, il bello di questo sport è che ogni settimana si ha la possibilità di cambiare le regole del gioco. Arriverà una squadra che ha un grandissimo blasone, ma che non è in un momento di forma. Penso che siano arrabbiati anche loro e che arriveranno con tanta presunzione, dopotutto rimangono l’Inter, e noi dovremo essere ancora più cattivi per portare a casa, possibilmente, il risultato pieno. Il finale del campionato? Giustamente parliamo sempre di salvezza, ma io credo che il Verona abbia nelle sue corde le possibilità di fare un campionato un po’ superiore rispetto ad una salvezza stringata, 27 punti a diposizione sono tanti, credo che il Verona abbia il dovere di conquistarne parecchi. Il futuro? Il mio è un Verona che intende internazionalizzare il marchio sempre di più e che vuole progredire a livello di Settore Giovanile. Un commento sui nostri tifosi? Non lo scopriamo certo adesso che il Bentegodi è il valore aggiunto di questa squadra, quando si gioca in casa il tifo è qualcosa di straordinario”.

fonte: hellasverona.it

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta