Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Ho ricordi molto belli di Verona e dei suoi tifosi

L'ex centrocampista dell'Hellas Verona, Cristian Agnelli, capitano del Foggia, avversario dei gialloblù di Mandorlini sabato al Bentegodi nel terzo turno di Coppa Italia, racconta la sua esperienza in riva all'Adige e parla dell'impegno contro Toni e compagni.

“Ricordo molto bene i due anni trascorsi a Verona, i miei primi da professionista, una grande piazza che mi ha fatto crescere molto. Il Verona mi diede, specie nel primo anno, la possibilità di giocare molto con la gestione prima di Salvioni e poi di Maddè. I ricordi non possono che essere molto positivi, anche se il secondo anno giocai poco per vari motivi. Ricordo ancora - continua Agnelli ospite a Radio Bellla e Monella - la sconfitta pesante di Avellino (6-1) e le seguenti contestazioni, un'annata che chiudemmo con la vittoria di Como che ci garantì la salvezza. Ora sono al quarto anno a Foggia, la mia città a cui sono molto legato. Dopo la vittoria in coppa contro il Bari, al rientro abbiamo trovato più di 2mila persone allo stadio e questo ci ha fatto molto piacere. Un grande motivo orgoglio per tutti noi e la città di Foggia. Che squadra troverà il Verona? Cercheremo di proporre il nostro gioco, siamo al secondo anno con l'allenatore De Zerbi e di partita in partita siamo sempre migliorati. Io in dubbio per l'impegno di Verona? È vero, ho accusato un affaticamento e avendo come principale obiettivo il campionato, valuteremo sino all'ultimo il mio impiego. Chiunque scenderà in campo comunque darà il massimo per il bene del Foggia”. 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta