Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Hellas Verona, al Meazza la carica dei 2000

Alla Scala del calcio contro l’Inter, sempre più vicina al titolo di campione d’Italia 2020/21, l’Hellas Verona ha offerto una grande prestazione che deve rendere ancora più orgogliosi i tifosi gialloblù, purtroppo non premiata solo dal risultato finale. La squadra di Juric ha risposto colpo su colpo ai nerazzurri, capaci di imporsi di misura al 76’ grazie alla rete di Darmian. Scaligeri che hanno chiuso la sfida al Meazza con ben quattro 2000 in campo. Maglia da titolare per il centrocampista serbo Ivan Ilic, classe 2001, in grado nonostante la giovane età di offrire una regia attenta e di personalità. A gara in corso, sono poi entrati Eddie Salcedo (2001), ex di turno e “creatura” dell’allenatore di Spalato, Destiny Udogie, nogarese classe 2002 cresciuto nel Settore Giovanile dell’Hellas Verona che proprio a San Siro ha esordito in Serie A lo scorso novembre contro il Milan e che ancora una volta ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per affermarsi nel calcio che conta, insieme, nel finale di partita, al classe 2000 Ebrima Colley. Basi importanti su cui si può costruire l’Hellas Verona del futuro. 


Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.