Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Finale, Hellas Verona-Trapani 2-0

Un Verona più concreto che bello a vedersi conferma primato e vantaggio di 5 punti da Virtus Entella e Cittadella grazie alla vittoria del Bentegodi contro il Trapani di Serse Cosmi. 

Per i gialloblù ottava vittoria in campionato e nono risultato utile consecutivo.

La capolista del campionato cadetto conferma il 4-3-3 con Nicolas, Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen; Valoti, Fossati, Bessa; Romulo, Pazzini, Siligardi.

La prima occasione del match arriva al 7' con la conclusione dalla distanza di Valoti, direttamente sul fondo. Replica subito il Trapani con il tiro di Visconti dentro l'area gialloblù deviato da Pisano in calcio d'angolo. Primo quarto d'ora avaro di emozioni, ci prova allora Bessa al 16' ma la sua conclusione è centrale e Guerrieri blocca senza problemi. L'ex Inter è protagonista anche tre minuti dopo con un tiro potente da comoda posizione sul primo palo, portiere del Trapani respinge. Alza il ritmo l'Hellas Verona e al 22' Pisano arriva al cross, pallone sulla testa di Pazzini, bomber gialloblù che non trova però lo specchio della porta. Ma è il Trapani al 25' a mettere i brividi al pubblico del Bentegodi quando Scozzarella arriva alla conclusione, chiamando Nicolas agli straordinari, portiere scaligero che si rifugia in angolo. L'Hellas Verona accusa il colpo e al 28' orchestra l'azione migliore del primo tempo: Bessa, il migliore tra i gialloblù, serve Pazzini, controllo e pallone di prima per Romulo, ma la conclusione del jolly italo-brasiliano di poco a lato. Al 29' ottima chiusura di Pagliarulo su Pazzini, Hellas Verona che alla fine riesce a passare solo al 35' grazie al secondo gol in campionato di Luca Siligardi. Il sinistro dell'attaccante gialloblù da fuori non trova pronto il portiere Guerrieri che regala così il momentaneo 1-0 alla squadra di Pecchia. 


La ripresa si apre col cartellino giallo sventolato in faccia a Bianchetti, gialloblù che all'8' con Valoti cercano il raddoppio ma l'anticipo del centrocampo gialloblù su Scozzarella e Guerrieri si perde sul fondo. Primo cambio per l'Hellas Verona al 22', con Luppi che prende il posto di Siligardi, ex Modena subito protagonista al 26' nell'azione del raddoppio dei gialloblù: Luppi sulla sinistra semina il panico e pesca in area siciliana Valoti che si inserisce nel migliore dei modi tra le maglie della difesa ospite e sigla cosi la terza rete personale in questo campionato. Pecchia alla mezz'ora di gioco manda in campo Maresca al posto di Fossati e a 5' dalla fine, Troianiello prende il posto di Valoti, ultimo cambio per i gialloblù. Bianchetti ingenuamente si fa espellere per doppia ammonizione a tempo oramai scaduto e al triplice fischio finale è festa al Bentegodi insieme ai 14.567 spettatori. 


Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.