Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Finale, Hellas Verona-Torino 0-1

L’ultimo atto stagionale allo stadio Bentegodi si chiude con la seconda sconfitta consecutiva, la settima davanti al pubblico amico, la tredicesima in campionato. 

Contro il Torino dell’ex Juric, l’Hellas Verona che si presenta col rodato 3-4-2-1 con Montipó, Casale, Gunter, Ceccherini; Depaoli, Ilic, Tameze, Lazovic; Lasagna, Caprari; Simeone. 

Prima occasione all’8’ quando il destro dal limite di Caprari si perde sul fondo. Timida la replica dei granata col piatto, di sinistro da oltre quindici metri, di Praet che diventa preda facile di Montipó al 13’. Tre minuti più tardi, esterno della rete per Brekalo. Rispondono i veronesi al 17’ con Lasagna, dopo lo scambio con Simeone, attaccante che si libera bene del diretto avversario prima di impegnare in diagonale Berisha. Ma è il Torino a passare in vantaggio al 19’: Brekalo salta Depaoli prima di mandare il pallone sotto la traversa, dove Montipó non può arrivare. I gialloblù accusano il colpo e riescono a rendersi pericolosi solo al 35’ quando Lazovic verticalizza per Tameze, ma la conclusione del centrocampista è contrastata e non reca apprensioni a Berisha. Partita nervosa, complice anche la direzione di gara. Caprari ci prova al 37’ sfruttando la corsa di Lazovic, ottimo l’invito sulla corsia di sinistra, tiro sul primo palo del serbo che trova però pronto l’estremo difensore granata. Punizione velenosa di Brekalo al 44’ col colpo di testa di Izzo di poco alto. Ma è Lazovic al 45’ ad impegnare Berisha, destro potente in area granata ma centrale. Primo tempo che si chiude dopo 2’ di recupero. 


La ripresa si apre col primo cambio per i gialloblù, con Sutalo al posto di Gunter. Montipó al 4’ si supera sul colpo di testa ravvicinato di Zima, botta rasoterra di Caprari al 9’, deviata in angolo da Rodriguez. Il Torino fa e disfa al 14’, con Brekalo che mette in mezzo ma in area gialloblù, i granata si incartano. Al 27’ botta centrale di Belotti, bloccata da Montipó e subito dopo tentativo innocuo di Simeone. Triplo cambio per i gialloblù al 28’, con Frabotta, Hongla e Cancellieri per Lazovic, Ceccherini e Depaoli. Hellas Verona che viene graziato al 34’ da Pellegri che colpisce il palo interno alla sinistra di Montipó. Quinto ed ultimo cambio, con Dawidowicz (bentornato, ndr) al posto di Tameze al 41’. Bentegodi in piedi per applaudire il rientro del polacco. Sono 6’ di recupero, Torino che trova con Aina l’ultima occasione che impegna Montipó al 94. Titoli di coda al Bentegodi, aspettando di conoscere data ed orario di Lazio-Hellas Verona, ultima giornata della Serie A TIM 2021/22.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta