Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Finale, Hellas Verona-Salernitana 2-0

Buona la prima del nuovo anno al Bentegodi per l'Hellas Verona. I gialloblù capitanati da Pazzini collezionano contro la Salernitana la 13ª vittoria in campionato, la nona davanti al fantastico pubblico gialloblù e consolidano così il primato in classifica a quota 44 punti, +3 dal Frosinone e +4 dalla Spal. 

Pecchia si presenta con un nuovo modulo e l'esordiente Bruno Zuculini dal 1', 4-2-3-1 con Nicolas, Pisano, Caracciolo, Boldor, Souprayen; Romulo, Fossati, Zuculini B., Luppi, Pazzini, Bessa.

La prima occasione è a favore della Salernitana al 16' col diagonale di Busellato che si perde sul fondo alla destra di Nicolas. Il risultato al Bentegodi si sblocca al 22' grazie alla diciassettesima rete in campionato di Giampaolo Pazzini. Il bomber gialloblù di testa supera Gomis sfruttando al meglio il cross da destra di Pisano. La squadra di Bollini arriva alla conclusione al 27' con Improta, troppo poco per impensierire il portiere gialloblù, come al 33' quando il colpo di testa di Della Rocca si perde sul fondo, come l'incornata di Boldor al 35'. Sinistro potente da fuori area di Bessa un munito dopo, pallone che lambisce il palo alla destra di Gomis. Primo tempo che si chiude col tiro ravvicinato di Della Rocca deviato in angolo da Boldor. 

La ripresa si apre col palo colpito da Ronaldo dopo soli 4', Hellas Verona che tre minuti dopo spreca una ghiotta occasione per raddoppiare con Bessa, ex Inter che non serve Romulo, libero in area. Errore clamoroso sotto porta di Della Rocca al 12', n.14 della squadra di Bollini che spara il pallone direttamente in curva. L'Hellas Verona non sbaglia invece al quarto d'ora quando confeziona il terzo gol in campionato di Luppi, diagonale dell'ex Modena che batte Gomis su assist di Franco Zuculini. Entra Zaccagni al posto dell'ex Manchester City al 18', gialloblù che tornano al 4-3-3, Salernitana che al 23' impegna Nicolas con un diagonale velenoso, provvidenziale invece al 30' la chiusura in tackle di Caracciolo su Ronaldo. Secondo cambio per l'Hellas Verona, con Gomez che prende il posto di Luppi al 29', sei minuti dopo è il turno di Troianiello che rileva Bessa, ma è Nicolas a superarsi al 39' sulla conclusione diretta sotto il sette di Perico. Ultima occasione al 92' sul destro di Pazzini, conclusione bloccata in due tempi da Gomis. 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.