Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Finale 1-1

Per l'ottava giornata della Serie A TIM, Mandorlini recupera Pazzini, capitano per l'occasione contro l'Udinese. Confermato il 4-3-3 contro la squadra di Colantuono, con Rafael, Sala, Marquez, Moras, Souprayen; Greco, Matuzalem, Hallfredsson; Siligardi, Pazzini, Gomez.

Prima occasione della partita, al 5', per l'Udinese: conclusone da fuori area di Fernandes, devia Rafael in calcio d'angolo. Al 14' Hallfredsson dalla sinistra trova Siligardi, ma l'ultimo tocco è della difesa dell'Udinese che chiude in calcio d'angolo. Sei minuti più tardi Marquez anticipa di testa Rafael sugli sviluppi di un calcio d'angolo ed i gialloblù con Pazzini allontanano la minaccia. Al 22' gran palla di Gomez che attraversa da sinistra tutta l'area di rigore dell'Udinese, ma non c'è nessun gialloblù pronto. Ci riprovano i gialloblù al 25' col tiro-cross di Siligardi, ma blocca senza problemi il portiere dell'Udinese, Karnezis. Quattro minuti più tardi, cross dalla destra di Greco per la testa di Pazzini, ma il pallone è troppo alto per l'attaccante gialloblù.  Brividi al 36' quando viene annullato per fuorigioco un gol all'Udinese per posizione irregolare di Edenilson. Al 39' episodio chiave del primo tempo: rigore per l'Hellas Verona per fallo su Siligardi. Dagli undici metri si presenta Pazzini che batte Karnezis e porta così in vantaggio i gialloblù. Prima rete con la maglia dell'Hellas Verona per Giampaolo Pazzini. Al 40' Rafael si distende bene alla sua sinistra e chiude così lo specchio della porta sulla punizione pericolosa di Lodi. Dopo un minuto di recupero, la prima frazione di gioco si chiude col vantaggio dell'Hellas Verona firmato Pazzini.

La ripresa si apre con la conclusione da fuori area di Fernandes che manda il pallone direttamente in Curva al 5'. Replica un minuto dopo il Verona con Sala ma il cross del gialloblù termina direttamente sul fondo. All'8' ammonito Marquez, primo cartellino del match del Bentegodi. All'11' primo cambio per l'Hellas Verona, Pisano al posto di Matuzalem. Tatticamente non cambia nulla, 4-3-3 con Pisano terzino destro e Sala a centrocampo, con Greco regista. Ci prova Sala al 12' ma il suo tiro è troppo centrale. Al 25' grandissima chiusura di Marquez sulla conclusione ravvicinata di Thereau. Al 29' ammonito Hallfredsson ed un minuto più tardi secondo cambio per l'Hellas Verona, Helander al posto di Siligardi, gialloblù che passano al 5-3-2. Ma al 38', doccia gelata al Bentegodi: Rafael non esce, il pallone attraversa tutta l'area gialloblù e Thereau insacca indisturbato. Terzo ed ultimo cambio per i gialloblù al 41', con Ionita che prende il posto di Greco. Sono quattro i minuti di recupero ma l'Hellas Verona, ancora una volta, è costretto a rimandare l'appuntamento con la prima vittoria in campionato che manca dallo scorso 17 Maggio, al Bentegodi contro l'Empoli. E domenica si va a Genova in casa della Sampdoria.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta