Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

“Facciamo la formazione” riparte da Verona

Nella sede di via Belgio, questo pomeriggio si è tenuta la lezione di Fabio Poli, direttore organizzativo AIC sul marketing e sponsor nel mondo del calcio, a cui hanno partecipato Bianchetti, Gomez, Romulo, Fossati, Pisano,  Coppola e Bessa

Sono passate già quattro stagioni dalla prima edizione di “Facciamo la Formazione”, il corso formativo ideato ed organizzato dall’Associazione Italiana Calciatori e Lega nazionale professionisti B, iniziato nel 2012/13 con il Novara Calcio. 

Numerose le squadre coinvolte nel progetto: la seconda edizione aveva visto in campo Bari, Pescara e Spezia, la terza Vicenza, Virtus Entella, Latina, Frosinone e Carpi, mentre la stagione scorsa sono stati tre “gli spogliatoi” a scendere “in aula”: il Cesena, la Pro Vercelli e il Brescia. 

L’obiettivo è preparare professionalmente i giocatori in attività al post carriera, partendo proprio dalle competenze e dalle abilità acquisite durante gli anni di campo. Non sempre vi è infatti la consapevolezza delle importanti e numerose capacità extra-sportive che la carriera da professionista permette di acquisire, qualità ed attitudini che potranno poi essere messe a frutto in una “seconda vita” professionale. 

Si investe quindi sul presente per preparare il proprio futuro. Grazie a questo progetto, l’AIC e la Lega B proseguono infatti nel loro obiettivo di contribuire alla formazione dei propri tesserati e dei propri club, per valorizzare le potenzialità personali dentro e fuori dal campo e migliorare le professionalità all’interno delle società. 

I giocatori cambiano veste e si ritrovano all’interno di un’aula per partecipare attivamente ad incontri di comunicazione, per capire come gestire al meglio la propria immagine e comunicare se stessi attraverso interviste e social; ad incontri di economia finanziaria per imparare ad amministrare il proprio patrimonio; a lezioni di marketing e management, per approcciarsi al calcio anche considerandolo da altri punti di vista; a lezioni di organizzazione aziendale, per comprendere come si gestisce un’azienda, in primis “l’azienda calcio”.  Fonte: Lega B

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.