Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Abolita la discriminazione territoriale

Il Consiglio federale della Figc, svoltosi oggi nella sede di via Allegri, ha approvato la modifica della norma sulla discriminazione territoriale che andrà immediatamente in vigore, intervenendo sui testi dell'art. 11 e 12 del Codice di giustizia sportiva. Non costituisce più un comportamento discriminatorio, sanzionabile quale illecito disciplinare, quella condotta che, ex art. 11 del Codice di Giustizia Sportiva, era da considerarsi, direttamente o indirettamente, di origine territoriale.
In più, l'offesa, denigrazione o insulto per motivi di origine territoriale viene cancellata dall'art. 12 (prevenzione di fatti violenti) come causa di responsabilità oggettiva delle società. Fonte: gazzetta.it

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta