“Se il mister ha detto che dobbiamo fare molto meglio la fase offensiva ha ragione, punto. Lui non è uno che ama i giri di parole. Va dritto al nocciolo della questione. E poi sono contento del ruolo che interpreto. C’è sempre la possibilità di far gol o di dare un assist al compagno, perché attacco di più la profondità però per il resto quando vado a ricevere palla ritrovo quello che ho fatto l’anno scorso. A Napoli non possiamo non far gol. Se avessimo segnato in quelle occasioni sullo zero a zero, avremmo vinto – ha dichiarato Zaccagni a L’Arena – Il ritardo dell’ingresso al San Paolo dei tifosi gialloblù? Su uno di quei pulmini c’era anche un mio amico che mi raccontava giusto lunedì come avesse visto il primo tempo della partita sul telefonino. Per me è accaduta una cosa brutta e bisognerebbe andare a fondo. Non è giusto che delle persone con biglietto e documenti regolari non possano accedere allo stadio. Quanto mi manca il gol? Tantissimo. Stepinski? Noi tutti ci auguriamo che si sblocchi, perché le punte vivono per segnare. Scontri diretti? Dovremo cercare di fare più punti possibili”.