“Il rigore su di me era netto. L’ho rivisto ma non ce n’era nemmeno bisogno. L’arbitro poi ha esagerato perché ha ammonito Bessa che era in diffida e quindi non ci sarà a Trapani. Cosa ci lascia questo pareggio? Rabbia. L’approccio è stato giusto, ma dovevamo chiuderla prima. Rode non essere riusciti a vincere, ma il campionato è lungo, ci sono ancora in palio 30 punti – ha dichiarato Zaccagni – Noi dobbiamo essere consapevoli che oggi abbiamo fatto una grandissima gara e sabato prossimo faremo il massimo in casa del Trapani”.