“I dirigenti si stanno muovendo bene. Sturaro e, se arriva, Lasagna, sono giocatori che hanno l’approvazione di Juric. L’ex genoano ha lo spirito giusto per il tecnico del Verona e si inserirà bene. Lasagna mi è sempre piaciuto, ha bisogno di spazi partendo da lontano. E’ simile a Elkjaer per come cerca la profondità. Trovo strano però che l’Udinese che se ne privi. Non è un bomber, non va oltre i 10 gol a stagione, però può essere molto utile. Pacione ad esempio ai tempi non andava oltre i 10 gol ma era di un’utilità pazzesca: era un combattente, prendeva botte, faceva salire la squadra. Lasagna ha una velocità notevole e può assomigliare, ripeto, a Elkjaer. Qualche battuta d’arresto di troppo per questo Verona? Era normale ma comunque anche quando perde lo fa col minimo scarto. Prende pochi gol, sono fiducioso: il Verona resta una squadra simpatica anche perchè ha tanti italiani. E’ un motivo in più per sostenerla… Juric si è lamentato delle parole dell’agente di Zaccagni? Il Verona è disposto a farlo partire perchè i migliori li ha sempre dovuti cedere, deve inevitabilmente far cassa. Capisco però che le interferenze dei procuratori a volte possano dar fastidio. Io tra l’altro il procuratore non l’ho mai voluto a differenza dei miei compagni. Oggi credo non sia più possibile una cosa del genere però c’è un’ingerenza esagerata di queste figure. Magari un giorno si interverrà e per salvare il calcio dal fallimento il giocatore aprirà la sua partita Iva, prestando l’opera, pagando le sue tasse e i contributi e sgravando le società dagli stipendi lordi e dal TFR" ha dichiarato a tmw, l’ex gialloblù Domenico Volpati.