“Ora siamo nello psicodramma. Non è facile per la squadra ricompattarsi. Dovrà esser bravo l’allenatore perchè vengono a mancare sicurezze e autostima, è una situazione certamente delicata. Ci sono anche aspetti tecnici da risolvere perchè i cinque gol col Citadella sono arrivati da calci piazzati. C’è da riflettere”.

Possibile che sia subentrato qualche problema tra squadra e allenatore?
“Spero di no. Sarebbe incredibile, anche perchè il Verona viaggiava su ritmi incredibili. Non voglio crederci”.

E allora come si spiega questa situazione?
“E’ complicato trovare una spiegazione. Forse i problemi in difesa si vedevano anche quando le cose non andavano bene. Ripeto, prendere cinque gol praticamente da calcio piazzato è esagerato, sembravano quasi rigori. Adesso però credo non sia giusto indicare colpevoli o responsabili: non si può buttare via tutto, il Verona del resto è ancora in testa alla classifica. L’errore è pensare che potesse stravincere il campionato. Il Cagliari l’anno passato ha avuto in certi momenti varie difficoltà. E’ un torneo tosto in cui le partite sono sempre aperte a tutti i risultati”.

Queste le dichiarazioni dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, Domenico Volpati, a TMW.