“Cittadino onorario di Verona? Ma come, sono già sindaco… Scherzi a parte, sono lusingato, lo considero davvero un grande onore, anche perché mi sento cittadino veronese da quando ho conosciuto questa meravigliosa città, nella quale è nato anche mio figlio Max, e adesso saremmo tutti e due veronesi doc. Il Verona di oggi? Cosa vuole che le dica, speriamo”. Così la leggenda del calcio veronese, Preben Laursen Elkjaer, al Corriere di Verona dopo aver ricevuto la notizia che la giunta comunale ha deciso ieri mattina di conferirgli la cittadinanza onoraria di Verona, accogliendo così la proposta presentata dal consigliere comunale Andrea Bacciga e sottoscritta anche da tutti gli altri consiglieri di centrodestra. La cittadinanza onoraria “può essere concessa a persone che si siano distinte particolarmente nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, della pace, dei diritti umani, dell’industria, del lavoro, della scuola o dello sport”. La delibera portata ieri in giunta da Daniele Polato, figlio di Eraldo che era tra i proprietari del club gialloblù nell’anno dello scudetto, dovrà essere votata dal consiglio e sarà poi conferita nel corso di una cerimonia ufficiale.