“Il mio ruolo è l’esterno d’attacco a destra, mi posso comunque adattare come seconda punta o ala sinistra. Il ds Fusco mi ha seguito per diversi mesi e sono contento di essere a Verona. Com’è giocare con Cassano? Antonio è un ragazzo eccezionale, come Pazzini, tutti ragazzi disponibili e di grandi qualità. Ho tanto da imparare e qui c’è tutto per fare bene – ha dichiarato Daniele Verde – la mia casa adesso è Verona e darò sempre il massimo per questa maglia. Il N.9? È una maglia importante e le sfide mi stimolano. Come procede il ritiro? Bene, ma per me è un sacrificio. Sappiamo però quanto sia importante, è la parte più importante dove si prepara una stagione intera. A Verona ho trovato la giusta armonia tra giovani e giocatori esperti. Abbiamo tutti voglia di dimostrare il nostro valore”.