“Sono molto contento, anche a livello personale, di questa stagione. Potevo andare a giocare altrove, ma ho voluto fortemente rimanere all’Hellas Verona. La partita più bella? A Ferrara contro la Spal dove feci doppietta. I consigli di papà? Me ne dà sempre tanti e cerco sempre di applicarli. Ha giocato a Verona e tutti i tifosi lo ricordano sempre con grande affetto. È bello essere tornato in una piazza dove papà ha dato tanto e voglio dare anch’io un contributo importante a questa società – ha dichiarato Mattia Valoti ospite a Goal Deejay su Sky Sport – I miei idoli? Totti e Montella. L’addio al calcio dell’ex capitano della Roma? Un’emozione unica, una giornata storica per il calcio. Si è ritirato uno dei giocatori più forti. Troianiello? Lui è così come lo vedete. È naturale, genuino, con o senza le telecamere. E poi è un talismano: con lui si va in Serie A. Il mio futuro? Il mio obiettivo quest’anno era di contribuire alla promozione dell’Hellas Verona e ci sono riuscito. Adesso voglio giocare in Serie A con questa maglia”.