La sconfitta al Barbera ha spento le residue speranze di promozione diretta dell’Hellas Verona. Nello scontro diretto di Palermo, i gialloblù di Grosso hanno evidenziato ancora una volta limiti di gioco e soprattutto caratteriali. Se fallisci in questo modo una sfida da dentro o fuori, è d’obbligo ridimensionare subito gli obiettivi, pensando solo agli spareggi promozione. Ultima possibilità per accedere alla massima serie italiana peraltro non ancora certa, a cinque giornate dal termine della stagione regolare per gli scaligeri, visti gli scontri diretti in calendario. La società di Maurizio Setti nel frattempo non ha proferito parola, nessuno si è presentato davanti a taccuini e telecamere per esternare il pensiero del club gialloblù. Tutto tace. E lo sarà anche questo fine settimana quando l’Hellas Verona sarà costretto ad assistere, solo da spettatore, alla 33ª giornata cadetta che li vedrà rispettare il turno di riposo.