“Affrontare il Sassuolo con più determinazione? All’andata avevamo fatto una buona gara per i primi 40′, poi purtroppo due episodi causati da nostri errori ci hanno penalizzate. Dobbiamo comunque affrontare una partita molto difficile per noi, contro un avversario molto forte. Ci prendiamo un buon insegnamento dalla trasferta con la Fiorentina: bene in fase difensiva ma poco in fase propositiva. Dovremo ripartire, giocare rapidamente e cercare di fare male. Sapere di giocarsi la salvezza blocca le gambe o dà stimoli? Dovrebbe dare tanti stimoli in più, nel senso che potremmo già chiudere il nostro campionato in queste ultime due gare – ha dichiarato l’allenatore Sara Di Filipppo al sito del club gialloblù – Spero che le ragazze più esperte, quelle che sanno gestire maggiormente questa pressione psicologica, possano dare una mano e confido che quella linea sottile tra paura e gioventù possa diventare un’arma per noi. Non bisogna dimenticare il grande inizio di campionato delle neroverdi? Il Sassuolo aveva fatto un grande inizio di stagione, poi come capita un po’ per tutti ci sono stati degli alti e bassi ma nelle ultime due partite ha racimolato 4 punti. Ricordo bene l’andata e so che sarà difficile: dovremo dare il massimo e anche qualcosa in più. Su cosa dovrà far leva il Verona? Cercheremo di sfruttare le nostre qualità, dalla spensieratezza alla ripartenza. Io mi auguro che le ragazze vivano questi giorni con lo spirito giusto, che è quello di pensare di chiudere subito il campionato”. Alle ore 15 il fischio d’inizio di Hellas Verona Women-Sassuolo.