Risultato pesante quello incassato dall’Hellas Verona di Antonio Porta alla Trentino Cup. I gialloblù perdono 5-1 contro l’Ingolstadt, scaligeri che subiscono ben tre reti nei primi 8’, 4-0 il parziale del primo tempo. Unica rete dell’Hellas Verona dagli undici metri col neo gialloblù Traore. HELLAS VERONA-INGOLSTADT 1-5. Marcatori: 4′ pt Bauman, 6′ pt Piutidis, 8′ pt Breunig, 39′ pt Kraus, 4′ st Traore (rig.), 25′ st Trislic. HELLAS VERONA: Fontana, Galazzini, Corradini, Peretti, Calabrese, Sinior, Amayah, Martinez, Sane, Jemal, Traore. Subentrati nel secondo tempo: Caon, Brandi, Righetti, Bernardinello, De Zotti, Hudzik, Nardi, Ciezkowski. A disposizione: Lucaj, Agbugui, Plaka, Valente. All.: Porta. INGOLSTADT: Berg, Bauman, Neuberger, Breunig, Grahl, Herman, Schroder, Kraus, Nigatie, Piutidis, Bibbja. Subentrati nel secondo tempo: Elbaset, Trislic. A disposizione: Mengi, Aliloi, Boru, Sahin, Ippolito, Huber, Hawkins, Woiwort. All.: Patzold. Arbitro: Tremolada di Monza Brianza. Assistenti: Avalos di Legnano e Bonomo di Milano. Ammoniti: Righetti. Porta: “La squadra avrebbe dovuto interpretare il primo tempo come ha fatto nel secondo, l’approccio è stato migliore da parte dei nostri avversari e la prima frazione di gioco si è chiusa subito, dopo le tre reti iniziali dell’Ingolstadt – ha dichiarato Porta a Sportitalia – Nella ripresa i ragazzi hanno gareggiato invece alla pari, loro però si sono dimostrati più determinati e su questo dobbiamo migliorare”.