Ai nastri di partenza il trofeo ‘Beppe Viola’ 2019, uno dei più antichi e prestigiosi dedicati alla categoria degli Under 17. Annata che sta disputando una stagione molto positiva, con il quinto posto in campionato a quota 30 punti e ben 44 gol segnati in 19 partite. Di punti in classifica in campionato ne ha 4 in più il Milan, contro il quale i gialloblù cercheranno proprio domani il miglior debutto possibile, per poi affrontare tra venerdì e sabato la Lazio e la rappresentativa dilettanti. L’obiettivo è tenere alti i colori del Verona, e soprattutto proseguire nella crescita dei ragazzi che tra pochi mesi saranno l’ossatura della Primavera 2019/20. Le parole di mister Nicola Corrent, rilasciate a Hellas Verona Channel alla vigilia della partenza per il Trentino: “Quello di Arco è sicuramente un torneo prestigioso che offre ai nostri ragazzi l’opportunità di mettersi in mostra e nel quale vogliamo fare bella figura. Sono contento del percorso fatto in stagione e orgoglioso della mia squadra e del modo in cui stanno lavorando. Yeboah? E’ il nostro finalizzatore, ma tutti i ragazzi che giocano dietro a lui non sono da meno, e tutti i risultati raccolti finora ci hanno dato soprattutto la carica per continuare ad allenarci ancora meglio. Al di là di vincere le partite l’importante è che i ragazzi migliorino tecnicamente e tatticamente. Molti di loro l’anno prossimo saranno in Primavera, il mio compito è quello di creare i profili giusti al momento giusto. Questa età permette di imparare tanto in poco tempo, bisogna metterli nelle condizioni di farlo e ci sono le condizioni per farlo, perché sono tutti bravi ragazzi. Penso che parte della crescita sia anche avere la consapevolezza del Club dove si gioca e una personalità forte. Sapere sempre che il Verona, per Verona, è la squadra della città e che quindi devono essere orgogliosi di indossare questi colori e di rappresentare questa società”.