“Ci perdono tutti. Il club, i giocatori, i tifosi. Ho giocato una volta senza pubblico e mi è bastato. Davvero brutto. Si è arrivato ad un punto di rottura. Difficile tornare indietro ma qualcuno dovrebbe fare il primo passo e comunque ci vorrà del tempo. Verona è una piazza passionale – ha dichiarato Luca Toni a L’Arena – Ci potrebbe essere ancora lo spazio per raddrizzare tutto e riportare il Verona in A. È chiaro che la strada che si sta prendendo non porterà a nulla. Per me Grosso è una conseguenza di quello che sta succedendo a Verona. Non lo so, mi dispiace perché mi sento ancora gialloblù. Stanno accadendo cose non belle e fa male a tutti”.