Il vice sindaco di Verona, Luca Toni, è il grande doppio ex della sfida in programma domani, ore 21, allo stadio Bentegodi. ”Ho visto qualche partita del Brescia, come quella dell’andata al Bentegodi. Li ho sempre visti scendere in campo con grande rabbia e voglia. Non è un caso quindi se certe gare le hanno recuperate e poi vinte nel finale. Ci credo poco alla fortuna nel calcio. Hanno invece dimostrato di avere una grande mentalità vincente ed un’ottima condizione fisica. Brescia e Palermo sono le squadre che mi hanno più impressionato. La squadra di Corini ha attaccanti forti, in grado di fare la differenza ed in una categoria come la Serie B, gli attaccanti sono determinanti – ha dichiarato a Hellas Live, Luca Toni – L’Hellas Verona? Se vuole andare in Serie A direttamente, domani deve vincere contro il Brescia. Non ci sono alternative. I gialloblù vengono da due pareggi deludenti e per centrare la promozione devono per forza battere le rondinelle domani. Oramai mancano sempre meno giornate, senza dimenticare poi che il Brescia ha anche una partita in meno. Solo vincendo può ancora sperare di centrare i primi due posti in classifica”.