L’allenatore dell’Hellas Verona, Andrea Mandorlini, ha parlato a Tuttosport del talento argentino di proprietà del club di via Belgio.

– Iturbe è una macchina da Formula 1, non molla mai, recupera velocemente dallo sforzo fisico, ha scatto e resistenza. Insomma sa toccare il pallone, ma è pure un eccelso atleta. Sicuramente -continua Mandorlini – può arrivare al livello dei più grandi. Ha tutto ciò che serve per crescere ancora e assestarsi tra i cinque, sei giocatori più forti in circolazione. Iturbe può giocare sia a tre che in tandem con un altro giocatore. Il ruolo di Toni? Fondamentale per la sua crescita. Mi fa indubbiamente piacere quasi si dice che ho avuto un ruolo nella crescita del ragazzo, ma se Iturbe ha bruciato le tappe il merito è tutto suo – spiega Mandorlini – Con Tevez? Non saprei, perché non spetterà a me decidere ma a Conte. Ma cosa ne dite di un reparto con i due sudamericani più Fernando Llorente? Ecco, questo si che sarebbe un tridente da paura -.