È stato rigettato il ricorso presentato dall’Avellino al TAR del Lazio. Il club campano è stato quindi escluso dal campionato di Serie B, già respinti nei primi due gradi di giudizio dopo che la CO.VI.SO.C non aveva ritenuto valida la fideiussione presentata al momento dell’iscrizione.