“Faró tutto quello che posso per aiutare la squadra. Cerco sempre di dare il massimo in campo, seguendo quello che mi chiede il mister. Il gol più difficile tra Torino e Spal? Due reti simili, entrambe realizzate di sinistro. Due gol che mi hanno dato grandi emozioni, fantastiche. Juric? Un allenatore che non ha mai la pancia piena, ci stimola sempre, con lui lavoriamo molto e bene, tutti i giorni. Vuole sempre di più da noi ed è anche per questo che lo apprezzo molto – ha dichiarato l’attaccante dell’Hellas Verona, Mariusz Stepinski, a hellasverona.it – Badu? Siamo molto contenti che sia riuscito a tornare dopo aver superato una situazione non facile. Emmanuel ci ha dimostrato il suo forte carattere e siamo felice di riaverlo con noi. Spero che prenda il prima possibile continuità per aiutarci nei prossimi mesi a raggiungere il nostro obiettivo stagionale. L’importanza del gol? All’inizio della stagione mancavano quelli degli attaccanti, adesso pare che ci siamo sbloccati e questo giova a tutti. Pazzini? È una figura importante per tutti noi dentro lo spogliatoio. Ci aiuta molto ed il suo apporto, sotto più punti di vista, è stimolante. I tifosi gialloblù? Ho capito subito l’importanza che danno i tifosi all’Hellas. Si nota subito l’affetto e l’entusiasmo con cui tifano e seguono la squadra. Sono dei tifosi speciali, non solo al Bentegodi, ma anche in trasferta. A loro non importa quanto sia la distanza, ci sono sempre vicini ed il loro apporto lo sentiamo. Una squadra, la nostra, che sta dimostrando quanto è importante la forza e lo spirito del gruppo. Con la giusta fame dentro di te, puoi superare ogni limite”.