L’inchiesta di procura e guardia di finanza di Ferrara sullo stadio Paolo Mazza, si allarga alla Curva Ovest: le fiamme gialle hanno infatti eseguito un altro sequestro, su ordine della procura, per poter svolgere indagini tecniche e verificare presunte anomalie strutturali relative all’intervento del 2018. Lavori che, secondo l’ipotesi degli inquirenti, erano stati attestati come conformi al progetto e che rispettavano la normativa antisismica attraverso l’emissione di certificati di collaudo, di cui, tuttavia, è stata ipotizzata la falsità. Sulla curva ovest sarebbero emerse le stesse criticità già registrate per la curva est e la gradinata nord, ancora sotto sequestro. Le perizie cominceranno giovedì e proseguiranno fino all’inizio della prossima. La procura sta lavorando per concludere tutto entro fine mese e poi valutare il dissequestro, riporta l’Ansa. Non si giocherà quindi a Ferrara l’amichevole contro la Spal, in programma domenica 4 agosto. Le due società stanno valutando dove disputare la gara, con gli impianti di Trento e Legnago candidati.