La punta nigeriana dello Spezia, Okereke, è al centro di un caso di presunte violazioni nel tesseramento, emerso dall’indagine penale sulla galassia societaria del patron dello Spezia Volpi. Il giudice sportivo di B, l’avvocato Emilio Battaglia, ha deciso di non… decidere, lasciando sub judice il risultato di Spezia-Livorno del 27 febbraio (3-0), e rinviando gli atti alla Procura Figc. Il club amaranto, assistito da Mattia Grassani, contesta l’impiego di Okereke e chiede lo 0-3 a tavolino – si legge su La Gazzetta dello Sport – Lo Spezia, difeso da Eduardo Chiacchio, ribadisce la regolarità del tesseramento. Una matassa che Battaglia non ha voluto sbrogliare. Il giudice “ritiene allo stato di non essere in grado di decidere – si legge nel comunicato – essendo necessari approfondimenti oltre all’aspetto del mero tesseramento. In tal senso invia gli atti alla Procura federale affinché svolga ogni più opportuno accertamento”.